Sei in: Skip Navigation Links
T.A.R.S.U. Tassa Rifiuti Solidi Urbani
Indietro

TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI - T.A.R.S.U.

 

GLI AVVISI PER IL RUOLO TARSU 2012 SONO PREVISTI IN DUE RATE: 31/5/2012 E 31/7/2012. LA RICHIESTA DI PAGAMENTO CON I BOLLETTINI POSTALI VERRANNO RECAPITATI A MEZZO POSTA. CHI NON DOVESSE RICEVERE IN TEMPO UTILE GLI AVVISI E' INVITATO A RIVOLGERSI DIRETTAMENTE ALL'UFFICIO TRIBUTI.

La tassa è dovuta per l’occupazione o la detenzione, a qualsiasi titolo,  di locali ed aree scoperte (ad esclusione di quelle accessorie o pertinenziali) ed  è corrisposta in base ad una tariffa calcolata per unità di superficie imponibile.

I soggetti interessati debbono pertanto presentare, ENTRO IL 20 GENNAIO DELL'ANNO SUCCESSIVO ALL'OCCUPAZIONE O DETENZIONE apposita denuncia compilata utilizzando i modelli predisposti dal Comune e messi a disposizione dei contribuenti. Per gli adempimenti di legge a carico del Comune, si invitano i contribuenti a precisare nel modello di denuncia inizio occupazione gli estremi catastali degli immobili soggetti alla tassa, soprattutto in caso di immobili condotti in locazione o di seconde case.

modello di iscrizione per inizio occupazione

Nel calcolo della metratura tassabile vanno computati tutti i locali (compreso ingressi, bagni, disimpegni, cantine, box, taverne, verande chiuse, scale interne se ad uso esclusivo) al netto dei muri perimetrali e della superficie dei balconi e terrazzi che non sono imputabili.

Per gli immobili a destinazione diversa dall’abitazione si precisa che il Comune di Mozzanica ha deliberato (C.C. n. 30 del 1/6/1998) l’assimilazione ai rifiuti urbani dei rifiuti speciali non pericolosi provenienti dalle attività economiche.

 

Si richiama l’attenzione al disposto del comma 340 dell’articolo unico della Legge 311 del 2004 (Finanziaria 2005) che prevede l’obbligo di indicare nella denuncia ai fini T.A.R.S.U. la metratura non inferiore all’80 per cento della superficie catastale, precisando che, in caso di non corrispondenza, si provvederà alla rettifica d’ufficio.

La tassa decorre dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui ha avuto inizio l’occupazione o la detenzione e le relative variazioni e/o rettifiche debbono essere comunicate all’Ufficio Tributi utilizzando l’apposita modulistica predisposta. Per gli adempimenti obbligatori si ricorda che nei moduli dovranno SEMPRE essere indicati i dati catastali completi relativi sia agli immobili che alle eventuali pertinenze e specificato se l’immobile è occupato direttamente a titolo di proprietario o inquilino e in tal caso vanno precisati i dati del locatore.

La cessazione, nel corso dell’anno, dell’occupazione o detenzione, dà diritto allo sgravio del tributo a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia di cessazione debitamente accertata. Si ricorda in proposito che presupposto per la cessazione dell’occupazione è che gli immobili risultino vuoti e privi di utenze attive (enel-gas…) in quanto in mancanza di tale requisiti i locali sono comunque soggetti a tassa indipendentemente dal fatto che siano stati lasciati liberi dai precedenti occupanti. Eventuali forme di riduzione verranno valutate singolarmente dietro presentazione di apposita richiesta da formulare direttamente all'Ufficio Tributi.

 modello di cessazione

La riscossione è effettuata tramite che provvede all’invio degli avvisi di pagamento (avvisi bonari) e delle successive cartelle a mezzo notifica.

 
Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente all’UFFICIO TRIBUTI  0363 324824 Responsabile Tributi: Sig.ra Mariagrazia Ganassa
 
 
 
 

 

RUOLO T.A.R.S.U. PER ANNO 2012

Sono confermate anche per l'anno 2012 le tariffe in vigore dal 2009 come meglio specificato dall’elenco di seguito riportato: 

 
ALLEGATO  ALLA DELIBERAZIONE DELLA G.C.  N. 107 DEL 03/12/2011
Categoria Descrizione Parametri Tariffa
€/mq

1

Case, appartamenti e locali ad uso abitativo ( Tariffa base)

1

1,39

2

Negozi commerciali ed artigianali di tipo alimentare, alberghi, caffè, bar, ristoranti, trattorie, discoteche

1,9

2,64

3

Negozi commerciali ed artigianali non alimentari

1,5

2,09

4

Studi professionali, uffici privati

1

1,39

5

Officine meccaniche, falegnamerie, laboratori di elettricità o elettronica

1

1,39

6

Teatri, cinematografi, sale riunioni, club, circoli, sale da biliardo

0,5

0,70

7

Autofficine, carrozzerie

1

1,39

8

Distributori di carburante

1

1,39

9

Produzione plastica

1

1,39

10

Capannoni e laboratori di lavorazione e confezionamento

0,5

0,70

11

Depositi di prodotti commerciali, artigianali, industriali

0,5

0,70

12

Laboratori di cemento e marmi

0,5

0,70

13

Autotrasportatori

0,3

0,42

14

Edifici scolastici

0,1

0,14

15

Edifici pubblici, di culto e loro pertinenze (esclusi gli esenti)

0,4

0,56

Nelle cartelle di pagamento dovranno essere moltiplicati i metri quadrati soggetti a tassazione per la tariffa della categoria di appartenenza. Al totale si aggiungono le addizionali comunali (ex ECA) pari al 10% e il tributo provinciale pari attualmente al 5%.


 

Si ricorda che gli avvisi di pagamento potrebbero essere per un disguido recapitati in ritardo o dispersi; in tal caso invitiamo i contribuenti a contattare l'Ufficio Tributi per i controlli del caso e per l'emissione dei bollettini con i quali effettuare comunque il saldo dovuto. In caso di variazioni, considerato che il ruolo viene emesso con anticipo rispetto all'intero anno di competenza, si invita a presentare la copia dell'avviso di pagamento per la registrazione e la compilazione dei moduli di variazione in caso di cessazione e/o variazione intestazione ecc...

 

 

ACCEDI ALLA LA MODULISTICA RELATIVA ALLA T.A.R.S.U.:

 

 

denuncia inizio occupazione

 cessazione occupazione

 variazione dati intestazione cartelle di pagamento

richiesta agevolazioni (per unico occupante/appartamento tenuto a disposizione)

modulistica per richiedere l'agevolazione TARSU nuovi insediamenti commerciali nel centro storico regolamento agevolazioni tributarie

regolamento per il compostaggio domestico (in vigore dal 2012)

richiesta agevolazione tributaria per riduzione TARSU per svolgimento attività di compostaggio domestico