Comune di Mozzanica
Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano

SOSTEGNO ALLA LOCAZIONE PER GENITORI SEPARATI/DIVORZIATI
Indietro

Regione Lombardia sostiene i genitori separati o divorziati attraverso l’erogazione di contributi economici per l’abbattimento del canone annuo di locazione in immobili adibiti a propria abitazione.

Si tratta di un provvedimento a sportello e pertanto sarà erogato sino ad esaurimento delle risorse assegnate da Regione Lombardia alle ATS (e non oltre il 30/06/2019)

 

Il contributo erogato al genitore separato/divorziato è calcolato sulla base del canone annuo di locazione che risulta dal contratto di affitto in essere stipulato dal genitore richiedente. 

Il contributo concesso, pari al 30% del canone di locazione annuo, non può essere superiore a:

·         2.000 nel caso di canone calmierato/concordato

·         3.000 nel caso di canone a prezzo di mercato

Tale contributo è assegnato per un’annualità, in due tranche, ad eccezione del genitore separato o divorziato in condizione di grave marginalità sociale al quale può essere riconosciuto tale beneficio per un biennio.

Al genitore in condizione di grave marginalità (che può essere certificata da Comune/Altro Ente) può essere ulteriormente concesso un contributo annuo fino a € 1.000,00, al fine di superare lo stato di difficoltà.


In caso di durata del contratto inferiore all’anno, il contributo è calcolato proporzionalmente.

 

Requisiti di ammissibilità:

- essere genitori separati/divorziati, nonchè genitori con un procedimento di separazione in corso

- avere figli nati e adottati nel corso del matrimonio

- residenza in Lombardia da almeno 5 anni

- ISEE in corso di validità inferiore a € 20.000 (in caso di genitore rientrato nel nucleo di origine l'ISEE<20.000€  deve essere dimostrato entro i 6 mesi dalla domanda)

- non avere condanne passate in giudicato per reati contro la persona, tra cui  quelli previsi dalla legge 38 del 23 feb. 2009 e dagli art 570e 572 del c.p.

- essere intestatari di contratto di locazione (da perfezionarsi, se non già in possesso, entro sei medi dalla sottoscrizione della domanda). Eè possibiel presentare domanda anche per gli assegnatari di alloggi pubblici ma solo  se con contratto di libero mercato

- non essere beneficiari di contributi regionali per la morosità incolpevole.

 

La domanda deve essere presentata dal genitore (allegando quanto previsto dal bando) attraverso la PIATTAFORMA SIAGE.

Tutte le informazioni utili sono accessibili all’indirizzo di ATS Bergamo: http://www.ats-bg.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=16038